Eutanasia, due consiglieri campani aiuteranno gli italiani come Fabo

Eutanasia, due consiglieri campani aiuteranno gli italiani come Fabo

La triste storia di Dj Fabo che – in seguito ad un incidente stradale che lo ha paralizzato e reso cieco – ha posto fine alla sua vita andando in Svizzera, in quanto in Italia il suicidio assistito non è legale,  ha acceso il dibattito sulla possibilità di una persona italiana di decidere se smettere di vivere qualora le sue condizioni risultino essere disperate.

Nel nostro Paese infatti manca totalmente una legge sull’eutanasia. In questi giorni si è dibattuto molto sulla non presenza dello Stato nell’assistere questi italiani in difficoltà. A tal proposito in Campania, due consiglieri regionali, Francesco Emilio Borrelli, appartenente ai Verdi e componente della Commisione Sanità e Vincenzo Maraio, esponente di Psi, hanno offerto la propria disponibilità ad aiutare i cittadini della regione intenzionato a seguire l’esempio del dj Fabo.

Il sito Fanpage.it riporta le parole dei due esponenti politici: “In mancanza di una legge che permetta a chi vuole una fine dignitosa di farlo in Italia, chi sceglie di non vivere legato a macchinari deve fare i conti anche con i sensi di colpa di costringere amici o parenti a cui si chiede aiuto a subire processi per il reato di aiuto al suicidio e, per questo motivo, abbiamo deciso di dare la propria disponibilità a quanti vivono in Campania e, in mancanza di una legge, non sanno come fare a porre fine alla loro vita che non considerano più tale”