Estorsioni ad un costruttore: “dacci 15.000 euro per gli amici”. Nei guai due esattori del clan 

Estorsioni ad un costruttore: “dacci 15.000 euro per gli amici”. Nei guai due esattori del clan 

I Carabinieri della Sezione Operativa del Reparto Territoriale di Aversa, in Benevento e Succivo (Ce), hanno tratto in arresto LETTERA Orazio, cl. ’75 di Frattamaggiore (Na) e Cristofaro Antonio, cl. ’73 di Cesa (Ce), quest’ultimo in atto detenuto.

Entrambi sono destinatari di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Napoli – sezione GIP, poiché ritenuti responsabili del tentativo di estorsione compiuto nell’aprile 2014 ai danni di un 34enne imprenditore edile di Gricignano di Aversa (Ce), al quale, i due, si presentarono quali referenti del clan dei Casalesi, fazione Bidognetti, gruppo Caterino–Ferriero, attivo nell’area del comune di Cesa (Ce), provando a farsi consegnare la somma contante di euro 15.000,00 (quindicimila), così come accertato, durante le fasi dell’indagine, dagli stessi militari dell’Arma.

Il Lettera è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, mentre il Cristofaro rimane presso il carcere di Benevento dove è detenuto per altra causa.