Estorsione a Gomorra: carcere duro per il “padrone di casa”

Estorsione a Gomorra: carcere duro per il “padrone di casa”

Il boss di Torre Annunziata Francesco Gallo detto ‘o pisiello ordinò direttamente dal carcere le estorsioni alla casa cinematografica che stava girando alcune scene di Gomorra nella sua abitazione. Arriva il carcere duro per il capoclan della frangia dei Gallo-Cavalieri che controlla lo spaccio di droga all’interno del parco Penniniello, dov’è situata anche la sua lussuosa casa utilizzata per girare alcune scene della serie tv Gomorra.

La residenza del capoclan della fiction Pietro Savastano era, infatti, stata ambientata nella vera casa di un boss di camorra. Dopo la condanna definitiva per estorsione aggravata dal metodo mafioso, adesso, Francesco Gallo è stato trasferito al regime del carcere duro per limitare al massimo i contatti con l’esterno.