Estate da incubo per una 19enne di Giugliano: 23enne tenta di stuprarla sugli scogli

Estate da incubo per una 19enne di Giugliano: 23enne tenta di stuprarla sugli scogli

La inganna portandola sugli scogli e poi l’afferra, la blocca e tenta di stuprarla. E’ successo a Parghelia, in provincia di Vibo Valentia, lo scorso luglio. La vittima è una 19enne di Giugliano.

A.L. originario di Messina, di 23 anni circa, aveva programmato tutto: doveva abusare di lei. I due lavoravano in un resort noto nella zona, frequentato da anni da migliaia di turisti: lui è il suo capo animatore. Si sono allontanati sulla spiaggia: erano da soli quando lui ha tentato di avere un rapporto sessuale con lei e la 19enne non ha potuto chiedere aiuto.

Il malintenzionato si è fermato soltanto quando si è accorto che la ragazza aveva le mestruazioni. A quel punto ha desistito dai suoi propositi criminosi e si è allontanato insieme alla vittima rientrando nel villaggio.

La 19enne, a quel punto, fortemente scossa, ha raccontato tutto a una collega. I carabinieri del posto sono intervenuti intorno alle 3:00 ed hanno condotto la giuglianese in caserma. La ragazza ha riportato ecchimosi ed ematomi al torace. Solo negli ultimi giorni, è stata preparata una querela contro il 23enne dagli avvocati della 19enne e poi depositata alla Procura di Vibo Valentia che adesso indagherà su questo tentativo di stupro.

Di Silvia D’Angelo

 

LEGGI ANCHE:

Tentato stupro in spiaggia, il racconto choc della giuglianese: “Ecco cosa mi ha fatto”. FOTO