Erano tenute in vasche abusive, sequestrate 5 tonnellate di anguille

Erano tenute in vasche abusive, sequestrate 5 tonnellate di anguille

Nel corso di un operazione congiunta del Corpo Forestale dello Stato e dalla capitaneria di Porto di Pozzuoli sono state scoperte in un edificio abitato, oltre cinque tonnellate di prodotti ittici detenuti illegalmente, tra cui in particolare anguille, specie animale protetta dalla Convenzione di Washington.

Il sequestro è avvenuto a San Marcellino, nel Casertano, nel corso di un blitz, coordinato dal pool di magistrati della Procura della Repubblica di Napoli Nord che si occupa di reati contro gli animali, hanno preso parte anche i tecnici del settore veterinario dell’Asl.

Gli animali erano custoditi in strutture anch’esse abusive, prive di certificazione; le anguille sono state trovate in enormi vasche in muratura e in acciaio carenti della necessaria documentazione urbanistica e delle autorizzazioni comunitarie.

Nell’edificio è stato anche rinvenuta una cella frigo ed un camion ormai in disuso, usato per il deposito illegale e ricovero temporaneo del prodotto ittico.