Erano il terrore dei camionisti sull’A-1 e sull’A-14, in manette banda di Barra e Ponticelli. LEGGI I NOMI

Erano il terrore dei camionisti sull’A-1 e sull’A-14, in manette banda di Barra e Ponticelli. LEGGI I NOMI

Napoli. Sei napoletani. Tutti e sei in manette con l’accusa di furto. Si tratta di Maurizio Borriello, Ciro Di Matola, Salvatore Gabella, Alessandro Gargiulo, Salvatore Giuseppe Mosca e Ciro Gaiola. Napoletani, provenienti dai quartieri di Barra e Ponticelli, sono responsabili, secondo gli investigatori, di aver messo a segno il furto di 51 capi di abbigliamento “Dondup” ai danni di un camionista polacco in sosta sull’A-14, tra Ancora e Bologna, altezza Forlì.

La banda sarebbe responsabile di altri furti commessi dall’inizio 2016, cioè da quando si è registrato un incremento di colpi ai danni di tir e camion proprio su quel tratto autostradale. Solo pochi giorni fa tre delle persone arrestate ieri furono sorprese mentre scaricavano 1800 paia di scarpe Nike in un covo a Montale di Modena, provento di furto commesso ai danni9 di un autostraportore belga che riposava nell’area di servizio Pioppa dell’A-14.

La tecnica usata dalla banda era semplice. Mentre il camionista era in sosta per riposare su una piazzola di sosta, i malviventi praticavano uno squarcio nel telone, si affiancavano con un altro camion e cominciavano a trasbordare la merce da un mezzo all’altro. Il camionista si accorgeva del furto soltanto quando giungeva a destinazione.

Foto: CronachediNapoli