Elezioni a Melito, Stravolo risponde alle accuse di Lello Caiazza

Elezioni a Melito, Stravolo risponde alle accuse di Lello Caiazza

Melito. Vincenzo Stravolo, ex segretario di Forza Nuova e candidato con la lista Insieme per Melito con Pietro D’Angelo sindaco (movimento politico Articolo 1), risponde a Lello Caiazza, dopo le accuse arrivate dal candidato sindaco di DeMa sulla composizione delle coalizioni avversarie alle amministrative, definite “accozzaglie”.

“Se il rinnovamento che vuole portare Caiazza a Melito con demA è identico a quello che il Sindaco di Napoli De Magistris dice di aver portato alla città, allora i melitesi si devono seriamente preoccupare. Le promesse mancate di De Magistris sono tante come la raccolta differenziata che non supera il 39% in città mentre Giggino promise che si arrivava al 70%, oppure come il reddito di cittadinanza promesso nella campagna elettorale del 2016 non si sa che fine abbia fatto. Grazie a De Magistris i napoletani sono tra i più tartassati d’Italia, dal 2011 da quando guida lui la città la tariffa sui rifiuti è tra le più alte d’Italia: per la famiglia tipo è pari a €436,00 l’anno, mentre l’addizionale comunale Irpef è stata rincarata per due volte fino a raggiungere il tetto dello 0,8%.”

“Il rincaro – continua Stravolo – è stato del 60% in cinque anni: oggi il costo per la famiglia media raggiunge i €336,00 euro l’anno. Aumenti anche per le tasse sulla seconda casa, complessivamente la famiglia tipo a Napoli è ai vertici d’Italia: paga €2.011,00 euro all’anno. Che dire, un risultato davvero rivoluzionario quello di De Magistris, che certamente non ha portato nessun beneficio ai napoletani anzi al contrario… e speriamo che i melitesi non si lasciano fregare come i napoletani perchè sarebbe veramente la fine per il nostro paese.”