Egitto, attacco armato al bus dei cristiani: 23 morti

Egitto, attacco armato al bus dei cristiani: 23 morti

Attacco armanto a un bus in Egitto. Almeno 23 persone sono morte e altre 25 sono rimaste ferite dopo che un gruppo di uomini armati ha attaccato un bus sul quale viaggiavano cristiani copti. Lo riferiscono i media locali. La strage è avvenuto a Minya, nel sud dell’ Egitto.

L’autobus trasportava cristiani copti a Menyah, nell’ovest dell’Egitto, a 250 Km a sud dal Cairo. Lo riferiscono alcuni media locali, secondo cui ci sarebbero vittime e feriti. Il governatore della provincia ha riferito che i morti sono 25, mentre 23 persone sono rimaste ferite.

Non è il primo attacco subito dalla comunità copta in Egitto quest’anno: nella Domenica delle Palme le chiese copte egiziane avevano subito un doppio attentato: il primo, avvenuto di primo mattino dentro la chiesa a Tanta, città sul delta del Nilo, ha provocato 27 morti e 78 feriti.

Il secondo attacco, ad opera di un kamikaze, si è verificato qualche ora dopo ad Alessandria, la “capitale” copta egiziana, fuori dalla chiesa di San Marco,dove si trovava in quel momento il patriarca della Chiesa Copta egizana Tawadros II: il bilancio era stato di 17 morti e 48 feriti