È morto l’attore napoletano Umberto Bellissimo: una carriera tra cinema, teatro e televisione

È morto l’attore napoletano Umberto Bellissimo: una carriera tra cinema, teatro e televisione

È morto dopo una lunga malattia l’attore napoletano Umberto Bellissimo. Per anni ha vissuto a Giugliano dove più volte aveva tenuto spettacoli presso il Primo Circolo e la Biblioteca Comunale.

Una carriera brillante tra teatro, cinema e televisione. I primi passi sulle tavole dei palcoscenici di Napoli alla fine degli anni settanta interpretando testi di De Filippo, poi le grandi collaborazioni con personaggi di spicco dello spettacolo italiano come Luca e Luigi De Filippo, Mario Santella, Armando Pugliese, Bruno Garofalo, Andrée Ruth Shammah, Peppe Barra, Geppy Glejeses e altri. Nei primi anni novanta approda al cinema con registi di rilievo come Nanni Loi, Pieraccioni e Salemme.

Ci lascia uno degli ultimi artisti poliedrici dello spettacolo italiano, grande conoscitore ed interprete dei classici e molto ben voluto nell’ambiente. Meticoloso nella regia e grande attore sulla scena.