Dup Giugliano, il Pd: “Amministrazione sorda e non aperta al dialogo, manca l’indirizzo strategico”

Dup Giugliano, il Pd: “Amministrazione sorda e non aperta al dialogo, manca l’indirizzo strategico”

Giugliano. “Un’Amministrazione sorda, non aperta al dialogo, che dimentica cosa siano le parole trasparenza e partecipazione”. Questo il duro commento del Segretario del PD Pietro Di Girolamo e del gruppo consiliare composto da Nicola Pirozzi (capogruppo), Adriano Castaldo, Diego d’Alterio e Mena Sabatino dopo il Consiglio Comunale fiume sul Documento Unico di Programmazione.

“Nonostante avessimo deciso di non presentare nessuna osservazione siamo restati in aula dalle 9:30 fino a mezzanotte per senso di responsabilità, ma ancora una volta questa Maggioranza è sembrata un muro di gomma trincerandosi dietro ad alzate di mano. Abbiamo votato contro il Dup perché non abbiamo condiviso niente di questo. La visione di Città di quest’Amministrazione è molto lontana dalla nostra. Non si parla minimamente di Bilancio partecipato, inoltre dallo stesso non si evince un serio sviluppo della Città né c’è un chiaro indirizzo strategico. Non c’è nulla che rappresenta un tratto di discontinuità rispetto al passato, proprio questo motivo abbiamo deciso di non presentare nessuna osservazione. Avremmo dovuto procedere ad una modifica radicale del Documento. Questa situazione si sarebbe potuta evitare se quest’Amministrazione fosse stata realmente aperta al dialogo ed avesse condiviso il Documento con tutte le forze politiche, invece i consiglieri di maggioranza hanno preferito presentare un libro delle fiabe, peraltro nemmeno originale. A due anni dall’insediamento questa Giunta non ha prodotto un solo atto utile per la città, anzi ha dimostrato tutta la sia inettitudine sulle questioni dell’ecovillaggio Rom ed il biodigestore, uniche due grandi opere per cui saranno purtroppo ricordati”.