Dramma nella stazione, donna stroncata da infarto. L’accusa: “Scale mobili rotte”

Dramma nella stazione, donna stroncata da infarto. L’accusa: “Scale mobili rotte”

Provincia. Polemiche per la morte di una donna stroncata da un infarto nella stazione dopo circa 120 scalini di scala mobile non funzionante. Inutili i tentativi di soccorso del personale Eav. E’ successo questa mattina alla Circumvesuviana di Vittorio Veneto a Marigliano, nel napoletano. La 58enne è morta mentre attendeva il treno per Napoli.

Come emerso dal ritrovamento di in un certificato nella sua borsa, la donna doveva recarsi all’ospedale Cardarelli proprio per una visita cardiologica prenotata per questa mattina. Il sindacato Orsa – come riporta Il Mattino – fa notare che sia le scale mobili che l’ascensore della stazione di Vittorio Veneto (così come di altre stazioni della linea Nola – Baiano, quasi interamente sopraelevata) non funzionano: “Da giorni abbiamo lanciato l’allarme: la donna ha dovuto necessariamente fare le scale, forse questa tragedia si poteva evitare”.