Dramma a Terzigno. Accoltella il compagno di stanza per un video: arrestato

Dramma a Terzigno. Accoltella il compagno di stanza per un video: arrestato

Individuato l’aggressore che ieri ha ucciso un 32 enne, nigeriano, nel centro di accoglienza per migranti a Terzigno. E’ un 19enne, suo connazionale. Identificato dai militari della Compagnia dell’Arma di Torre Annunziata che hanno condotto le indagini per tutta la notte. Ora è al carcere di Poggioreale. A dare la notizia Il Mattino.

I due uomini si conoscevano: erano giunti in Italia in tempi diversi ma convivevano nella stessa stanza della struttura che li ospitava. Sembrava che stesse nascendo un’amicizia tra i due e invece, a causa di un feroce litigio, il 19enne non ci ha visto più e l’ha accoltellato, al torace, sotto al cuore.

Pare che il connazionale l’abbia ucciso perché riprendeva un compagno con lo smartphone senza il suo consenso. La vittima è morta stamane, i medici non sono riusciti a salvarlo. Ogni tentativo è stato inutile. A breve l’autopsia.