Donna rapinata in casa davanti alla bimba, ecco la nuova tecnica

Donna rapinata in casa davanti alla bimba, ecco la nuova tecnica

Rapinata da finti addetti alle pulizie. E’ successo lunedì mattina nel centro di Caserta, in un appartamento al terzo piano di un parco residenziale in prossimità del ponte d’Ercole. Ad agire sono stati 3 malviventi. Come riporta Il Mattino, la donna che si trovava all’interno dell’abitazione ha guardato dal foro dello spioncino del portone e ha intravisto tre uomini vestiti da operai delle pulizie. Poi, ha fatto caso a una macchia d’acqua che scivolava all’interno del suo appartamento proveniente dall’esterno. Ha pensato di aprire la porta ai tre operai, impaurita per un eventuale allagamento del palazzo, ma i tre erano invece dei rapinatori.

Una volta entrati, uno di loro ha immobilizzato la vittima davanti alla figlia di 3 anni. La donna si è ritrovata con la mano del balordo sulla bocca e le braccia bloccate. La piccola spaventata ha iniziato ad urlare ma nessuno della palazzina è giunto in aiuto. La banda ha portato via la fede nuziale, l’oro presente nella casa ed altri preziosi.

Indaga la polizia per cercare di identificare i balordi che avrebbero fatto visita anche ad persone in zona ed agiscono con freddezza e violenza, e non si fermano nemmeno davanti alle urla di una bambina.

Facebook