Discariche abusive a Giugliano, rimosse 50 tonnellate in 48 ore. Poziello: “Denunciare i farabutti”

Discariche abusive a Giugliano, rimosse 50 tonnellate in 48 ore. Poziello: “Denunciare i farabutti”

Giugliano. Negli ultimi giorni c’erano state molte segnalazioni per alcune strade di periferia in zona costiera. A seguito dei sopralluoghi fatti dall’Assessore Rimoli con l’ufficio Ambiente e la Teknoservice, è partita la rimozione straordinaria dei rifiuti in Via Vicinale Recapito, Via i Gelsi e alla Pacchianella (per quest’ultima resta un’area sotto sequestro giudiziario ed il canale per il quale c’è un’ordinanza a carico di Consorzio di Bonifica e Regione per la quale è pendente un ricorso al sconsiglio di Stato)

L’Amministrazione comunale sta facendo uno sforzo enorme sul fronte ambiente. Mentre da un lato si intensificano i controlli sul l’abbandono di rifiuti e per identificare chi smaltisce illegalmente i rifiuti, dall’altro si stanno “bonificando” le strade di periferia da sempre luogo di sversamenti abusivi.

Rimosse nelle ultime 48 ore oltre 50 tonnellate di ingombranti e rifiuti misti dalle campagne della zona costiera. “Credo sia la prima volta che in questa città e,soprattutto in zona costiera, si assista ad uno sforzo simile per prevenire i roghi e bonificare le periferie”, spiega l’Assessore alla Fascia Costiera, Carla Rimoli.

“L’impegno sull’ambiente non va in ferie -spiega il Sindaco, Antonio Poziello-. Abbiamo intensificato i controlli e stiamo ripulendo le periferie. È indispensabile però la collaborazione dei cittadini, che debbono fare la propria parte differenziando i rifiuti sicuramente, ma anche reagendo contro chi ci avvelena. Non si può tollerare che le nostre campagne divengano discariche ed inceneritori a cielo aperto. Occorre denunciare i farabutti”.

comunicato stampa