Diretta NASA della conferenza stampa. L’annuncio alle 19

Diretta NASA della conferenza stampa. L’annuncio alle 19

Alle 19 la NASA farà un annuncio in diretta in mondovisione. Non è ancora chiaro il contenuto della conferenza stampa, ma si vocifera che i responsabili dell’agenzia spaziale americana stiano per annunciare l’esistenza di una nuovo nuovo esopianeta simile alla Terra.

L’indiscrezione arriva dall’Independent. Il noto quotidiano inglese anticipa che “è stata fatta una scoperta oltre il nostro sistema solare”. “L’evento – scrive il giornale britannico che riporta il comunicato stampa ufficiale della NASA – vedrà la rivelazione di maggiori informazioni sui pianeti extrasolari o pianeti che orbitano intorno a stelle diverse dal nostro Sole”.

“Gli esopianeti – prosegue il testo – sono la principale speranza di altra vita nell’universo. Molti di essi sono stati trovati che assomigliano alla nostra Terra e che potrebbero ospitare i mattoni della vita”.

Nessuna scoperta di civiltà aliene o di vita extraterrestre, come ha fantasticato qualcuno. Un pianeta extrasolare o esopianeta è un pianeta non appartenente al sistema solare, orbitante cioè attorno a una stella diversa dal Sole, e che solo potenzialmente potrebbe ospitare forme di vita.

Al 15 febbraio 2017 risultano conosciuti 3577 pianeti extrasolari in 2687 sistemi planetari diversi (di cui 602 multipli) e 211 altri pianeti in attesa di conferma o controversi. L’elenco completo dei pianeti extrasolari conosciuti può essere trovato nella Lista dei pianeti extrasolari confermati e nella Lista dei pianeti extrasolari non confermati o controversi.

Il traguardo simbolico del 1000º pianeta conosciuto è stato raggiunto il 22 ottobre 2013, con l’annuncio di 11 pianeti gioviani caldi da parte del progetto SuperWASP. Il 2000º pianeta confermato è Kepler-406 b: è stato scoperto nel 2014 e confermato il 25 novembre 2015 nell’ambito della missione Kepler con il metodo del transito. La scoperta degli esopianeti è “induttiva”, non diretta. Non esistono ancora strumenti in grado di osservare pianeti distanti migliaia di anni luce dalla Terra. A rivelare la presenza di questi corpi celesti è la variazione di luce che il loro transito provoca negli infrarossi della stella madre. Da questa variazione è possibile calcolare dimensioni, mssa e composizione chimica.

La conferenza stampa verrà trasmessa in diretta streaming dalla NASA dal suo portale ufficiale. In Italia l’appuntamento è alle 19 di stasera. Per chi mastica l’inglese, è possibile seguire l’evento da questo link. Non è escluso che l’Agenzia Spaziale trasmetta la diretta anche su Facebook.

La conferenza vedrà come relatori tra i maggiori esperti mondiali. Ecco chi sono:

  • Thomas Zurbuchen, associate administrator al Science Mission Directorate della NASA.
  • Michael Gillon, astronomo all’Università di Liegi (Belgio)
  • Sean Carey, manager del NASA Spitzer Science Center alla Caltech di Pasadena, California.
  • Nikole Lewis, astronomo al Space Telescope Science Institute di Baltimora.
  • Sara Seager, professore di scienza planetaria e fisica al Massachusetts Institute of Technology.

LEGGI ANCHE: ECCO COSA E’ STATO SCOPERTO. L’ANNUNCIO IN DIRETTA