Delitto Ruggiero, si stringe il cerchio: individuati altri due complici del killer

Delitto Ruggiero, si stringe il cerchio: individuati altri due complici del killer

Si stringe il cerchio intorno ai complici di Ciro Guarente, l’ex militare della Marina che ucciso Vincenzo Ruggiero, 25enne di Parete. La Procura di Napoli Nord, fa sapere Il Mattino, è a un passo dall’emettere un’ordinanza di custodia cautelare ai danni di altre due persone, entrambe napoletane, di Ponticelli, che avrebbero aiutato Guarente nell’occultamento di cadavere e nell’0micidio.

Decisive sarebbero state alcune telefonate che l’assassino ha fatto a una serie di persone nel suo quartiere d’origine per cancellare le tracce del suo omicidio. In particolare, l’ex cuoco ha composto una serie di numeri subito dopo aver ucciso Ruggiero. I tabulati telefonici hanno permesso al pm di incastrare sia lui che De Turris.