Delitto di Mestre: emerge un altro particolare agghiacciante

Delitto di Mestre: emerge un altro particolare agghiacciante

Una dinamica talmente evidente quella del duplice omicidio di Mestre tale da poter spingere la Procura a chiedere il giudizio immediato. Eppure emergono particolari sempre più agghiaccianti.

Due video shock sono stati infatti rinvenuti dagli inquirenti nel cellulare dell’assassino Stefano Perale. Il docente di inglese ha filmato la sua ex allieva, della quale era ossessionato, dopo averla stordita e prima di finirla. Due filmati dei quali non si conosceva l’esistenza di una non meglio precisata natura sessuale nei confronti di Anastasia Shakurova.

Per evitare ogni possibile contaminazione, i file sono stati inviati alla sezione della scientifica di Roma. Stando alla cronologia del cellulare, l’uomo avrebbe ripreso la vittima dopo averla stordita con una massiccia dose di sonnifero.

Intanto ieri si sono tenuti i funerali del giovane ingegnere di Sant’Arpino Biagio Junior Buonomo. I suoi familiari sono stati rassicurati dagli inquirenti sull’esito positivo delle indagini. I fatti appaiono infatti abbastanza evidenti e Perale ha già confessato l’esecuzione del macabro piano alle forze di polizia accorse sul luogo della strage.