Delitto del taxi, spunta un video che potrebbe incastrare il killer dei coniugi

Delitto del taxi, spunta un video che potrebbe incastrare il killer dei coniugi

Giugliano. Si è tenuta stamani una nuova udienza per l’omicidio dei coniugi di Melito, Luigi Simeone e sua moglie Titti, uccisi nell’aprile scorso e ritrovati senza vita in una cava di via Ripuaria a Varcaturo. Sul posto fu ritrovato anche il taxi dell’uomo assassinato con alcune macchie di sangue. L’unico imputato resta Antonio Riano, 28enne di Pianura, arrestato  pochi giorni dopo il delitto dalla polizia. Stamani erano presenti anche amici, familiari e colleghi per chiedere giustizia.

Come, riporta Napolinordwebtv.it, oggi – Seconda udienza in corte d’Appello – sono stati ascoltati gli agenti del locale commissariato di polizia, diretti dal primo dirigente Pasquale Trocino, che hanno indagato sul caso arrivando ben presto alla possibile risoluzione. Mostrato in aula anche un video che incastrerebbe il presunto killer: nel filmato dalle telecamere comunali si vede infatti l’auto delle vittime mentre viene seguita da quella dell’imputato.