De Laurentiis: “Un Napoli spettacolare e concreto. Verdone? Uno di famiglia”

De Laurentiis: “Un Napoli spettacolare e concreto. Verdone? Uno di famiglia”

E’ un Napoli spettacolare ma allo stesso tempo concreto“. Aurelio De Laurentiis ha presentato all’Hotel Vesuvio il nuovo film prodotto dalla Filmauro “L’abbiamo fatta grossa” che uscirà nelle sale dal 28 gennaio. Al fianco del Presidente azzurro Luigi De Laurentiis ed i due protagonisti della pellicola: Carlo Verdone e Antonio Albanese. 

Abbiamo messo insieme due top players – ha detto De Laurentiis – per parafrasare il termini calcistico. E’ il primo film in assoluto in coppa di Verdone ed Albanese, due straordianri attori-autori che hanno espresso attraverso i loro personaggi una dimensione nella quale tutti gli italiani si sono sempre riconosciuti”.

“Carlo Verdone per me è come uno di famiglia, lavoriamo insieme da oltre 10 anni, ed ancora una volta ha proposto un’idea sensazionale ed originale per una trama strabiliante e rocambolesca che coinvolgerà il pubblico in un crescendo emozionante e divertente. E’ un film con un elemento scatenante molto forte ed esplosivo che è godibile dall’inizio alla fine senza respiro”

 

 

Aurelio De Laurentiis poi ha parlato anche del momento felice del suo Napoli: “Possiamo dire, citando il film, che l’abbiamo fatta grossa anche noi perchè nessuno si aspettava un Napoli da primato a gennaio e perchè stiamo superando record su record. Personalmente sono soddisfatto ed orgoglioso di una squadra che ha segnato 45 gol, battendo nel parziale anche lo score del Napoli di Maradona e Careca”.

“Oltretutto nella top ten delle reti segnate nella storia azzurra, ben quattro voci delle prime dieci appartengono alla mia gestione e questo testimonia della passione e dell’amore con le quali stiamo lavorando in questi anni per regalare ai napoletani le gioie che meritano”.

Dove può arrivare questo Napoli? “No, io non posso prevedere il futuro ma mi godo il presente. Ed il presente dice che abbiamo una squadra spettacolare ma anche concreta che Sarri sta guidando verso un percorso sempre più competitivo. Quando io ho scelto l’allenatore in estate molti mi hanno criticato e si percepiva uno scetticismo anche in città. Ho sempre detto: giù le mani da Sarri, perchè la responsabilità della scelta è mia. Evidentemente avevo ragione e sono felicissimo di avere con noi un maestro di calcio”

E’ duello a due in testa: Napoli-Juve? “Non credo ci siano solo due square a lottare, bensì quattro o cinque. E’ un campionato bellissimo ed equilibrato che fa onore al calcio italiano. Noi dal canto nostro proseguiamo di passo in passo con la certezza di potercela giocare con tutti fino in fondo”.

Infine una battuta sul mercato di gennaio che si sta per chiudere: “Arriveranno due elementi prospettici che possano arricchire questa rosa sia nel presente che nel futuro. Il nostro più grande mercato lo abbiamo fatto tenendo i nostri campioni nonostante le varie offerte milionarie che ci sono arrivate. Il Napoli è una realtà importante in Italia ed in Europa e dobbiamo mantenere in squadra top player. Stiamo facendo le cose con equilibrio e lungimiranza, questo è un gruppo difficilmente migliorabile e che può esprimere ancora tante potenzialità. Restiamo uniti e formiamo un corpo unico: tifosi-squadra e Società. Con il supporto e il sostegno di ognuna di queste componenti possiamo puntare in alto”.

 

Fonte: SSC NAPOLI