Curtis McKinstry (FOTO), il trans che ha messo nei guai Lapo Elkann

Curtis McKinstry (FOTO), il trans che ha messo nei guai Lapo Elkann

Si chiama Curtis McKinstry. E’ il trans che ha messo nei guai Lapo Elkann a New York dopo due giorni di baldoria a base di sesso e cocaina. E’ lei la transessuale complice di Lapo che ha inscenato il finto sequestro di persona per estorcere 10mila euro alla famiglia Agnelli.

Chi è Curtis McKinstry? A diffondere la foto è stato il sito SuperStarz. Come mostra la foto, Curtis, è una transessuale con tratti ispanici, bocca carnosa e occhi intensi. Ha 29 anni e anche un profilo Facebook, non accessibile però ai non amici.

La storia. Ma ricostruiamo la storia di Lapo Elkann a New York. Come annunciato da lui stesso in un video pubblicato sui social, Lapo è arrivato a New York giovedì scorso per lavoro, senza le due bodyguard e con solo una carta di credito prepagata in tasca. Secondo la stampa locale però già nel pomeriggio Elkann avrebbe contattato siti di escort e fissato un appuntamento con una giovane donna nel distretto teatrale di Times Square.

Il piano. Sarebbe stata lei a farlo incontrare con Curtis McKinstry. Lapo ha passato due giorni nell’appartamento del trans in una zona squallida di Manhattan. Durante le 48 ore, visto che lui era a corto di liquidi, Curtis McKinstry ha anticipato dei soldi per l’acquisto di altra cocaina e maruijana. Lì è scattato il folle piano del finto sequestro per rimborsare la trans. La famiglia Agnelli,allarmato, ha chiesto però di informare la polizia di New York dell’accaduto e fissare un appuntamento-trappola.

L’arresto. Nel luogo stabilito i due complici vengono arrestati e Lapo Elkann condotto in commissariato: sostiene di aver finito i soldi e che il trans, dopo aver comprato droga a sue spese, lo abbia tenuto in ostaggio in attesa dei soldi. La sua storia però non convince gli inquirenti, che non a caso rilasciano Curtis senza alcuna imputazione. Per l’avventura con Curtis McKinstry (FOTO), Lapo Elkann rischia due anni di carcere.

LEGGI ANCHE:

LAPO, COCA E TRANS. LA STORIA DI UN VIZIO