Corse virtuali di cani e puntate clandestine: sequestro a Marano

Corse virtuali di cani e puntate clandestine: sequestro a Marano

Marano. Giocavano e rigiocavano sulle corse dei cani, solo che queste erano virtuali. Ad essere reali erano però i soldi scommessi dai clienti. A scoprire tutto il sistema i carabinieri della tenenza di Marano.

I militari dell’arma hanno sequestrato una macchinetta che, appunto, simulava corse di cani sulle quali gli scommettitori puntavano un bel po’ di soldi. Il titolare dell’esercizio commerciale situato a Marano è stato denunciato per gioco d’azzardo. I carabinieri sul posto hanno rinvenuto un apparato tipo videopoker oltre ad un pc, con monitor e stampante, per la raccolta di scommesse online. All’interno della macchinetta c’erano oltre 200 euro.

Il titolare, su esplicita richiesta dei militari, ha ammesso subito di essere sprovvisto di autorizzazioni.