Controlli a tappeto nel settore agricolo casertano: trovati 134 lavoratori in nero

Controlli a tappeto nel settore agricolo casertano: trovati 134 lavoratori in nero

Una costante attività di controllo con notevole impiego di uomini e mezzi quella che stanno portando avanti i Carabinieri dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Caserta, soprattutto nell’ambito del settore agricolo.

I militari stanno attuando mirati servizi tesi ad individuare lavoratori in nero. Ad oggi ne sono stati individuati 134 su 203 controllati.

Le operazioni sono delicate e impegnativi e prevedono una prima fase di localizzazione del luogo di lavoro, poi una seconda fase di aggiornamento per cercare di evitare le vedette che sin dalle prime luci dell’alba sorvegliano la zona del sito per conto dei datori di lavoro.

Tre blitz sono stati effettuati ad inizio settimana nei comuni di Villa Literno, Grazzanise e Santa Maria Capua Vetere, e hanno permesso l’individuazione di 37 lavoratori in nero e 12 clandestini.

Oltre alle sanzioni, i datori di lavoro sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per violazione delle norme relative alla sicurezza sul lavoro e sull’immigrazione, anche perché nessuno dei lavoratori era stato sottoposto a visita medica preventiva, come previsto dalla legge.

I controlli totali sono stati 41 per un totale di circa 300mila euro di sanzioni effettuate. 26 invece i soggetti denunciati.