Consiglio comunale, approvato regolamento TARI. Ecco tutte le riduzioni previste

Consiglio comunale, approvato regolamento TARI. Ecco tutte le riduzioni previste

Giugliano. Dopo la burrasca di ieri della maggioranza senza numero legale con relativo litigio tra due consiglieri, si è svolto senza troppe polemiche il consiglio comunale questa mattina a Giugliano. E’ passato il regolamento sulla Tari: maggioranza e opposizione compatte nel votare l’una a favore l’altra contro. Il regolamento approvato prevede tariffe invariate dallo scorso anno ma sulle riduzioni vengono calcolate non più sul reddito ma sulla certificazione Isee.

Per la minoranza questa scelta non fa altro che aggravare la situazione delle fasce più deboli.

In apertura della seduta consiliare Tartarone ha ufficializzato il passaggio dai Verdi all’Udc seguendo il collega Andrea Guarimmo. Carlea ha invece preso la parola per chiedere scusa alla collega Sabatino che nell’ultimo consiglio mentre discuteva del Mog è stata da lui interrotta perché sosteneva di avere lo stesso discorso.
Il regolamento per la Tari passato in consiglio comunale prevede che le riduzioni non saranno più applicate in base al reddito bensì alla certificazione Isee. Ecco le detrazioni previste:

riduzione del 50% per le utenze in cui è presente in famiglia un invalido al 100% a condizione che l’indicatore Isee della famiglia sia inferiore a

  •  20mila euro nel caso che l’invalido sia unico occupante
  • 14012 euro per le famiglie composte da 2 persone compreso l’invalido
  • 11764 euro per le famiglie composte da 3 persone compreso l’invalido
  • 10569 euro per le famiglie composte da 4 persone compreso l’invalido
  • 8824 euro per le famiglie composte da 5 persone o più compreso l’invalido

E’ prevista invece una riduzione del 30% per ragazze madri, persone separate e vedove a condizione che abbino almeno un figlio minore a carico

  • che l’isee della famiglia sia inferiore a 7500 euro + 500 per ogni figlio a carico
  • che il nucleo famigliare sia composto esclusivamente dal richiedente e dai figli

la riduzione del 30% per le coppie ultrasessantacinquenni a condizione che:

  • l’isee della famiglia sia inferiore a 8mila euro
  • che il nucleo familiare sia composto solo dalla coppia ultrasessantacinquenne.

 

Per poter beneficiare delle riduzioni dovrà essere presentata domanda entro il 31 maggio.