Consiglieri incompatibili, Iovinella: “Inaccettabile che si screditino così gli avversari politici”

Consiglieri incompatibili, Iovinella: “Inaccettabile che si screditino così gli avversari politici”

GIUGLIANO. Anche il consigliere Francesco Iovinella si è espresso sul terremoto scatenato dai 5 stelle contro sindaco e consiglieri. “La nostra città è stanca di un certo modo di fare politica, di personaggi che scambiano la stessa per una arena dove sentirsi narcisisticamente protagonisti. La politica è esercizio paziente, è ricerca continua, è ascolto e capacità di progettare il futuro. È mettere in campo idee e progetti all’altezza delle sfide future per Giugliano. Lo stesso non si può dire certamente per alcuni esponenti, rispetto ai cui comportamenti dobbiamo constatare che purtroppo ormai siamo al paradosso. È tempo di capire che la campagna elettorale è finita, il popolo sovrano ha dato la sua fiducia e un mandato chiaro a governare la nostra città. A qualcuno viene più facile la denigrazione e l’attacco personale, piuttosto che ragionare dei problemi dei cittadini e delle possibili soluzioni, di sviluppo economico, di lavoro.
È francamente inaccettabile il ricorso continuo alle armi improprie del dileggio personale, del buttare fango e discredito sugli avversari politici, delle denunce. Quello che non riescono a cogliere è che così facendo si danneggiano solo le istituzioni democratiche di Giugliano. I cittadini hanno dato la loro fiducia e il loro consenso alle forze politiche di maggioranza e a quelle di opposizione, pur nella distinzione dei ruoli, con l’unico fine di perseguire gli interessi della collettività, di questa città che amiamo. Siamo pronti al confronto sereno e costruttivo con tutte le forze politiche e magari anche a dividerci sulle questioni concrete: vogliamo discutere di come rilanciare l’economia, lo sviluppo e l’occupazione, di quali politiche di integrazione e solidarietà verso le fasce più deboli mettere in campo, di come fare della nostra città un polo di attrazione culturale e turistico e così via. Speriamo di non chiedere troppo!