Confessione shock del nipote: “Abbiamo discusso, ho perso il controllo e l’ho decapitato”

Confessione shock del nipote: “Abbiamo discusso, ho perso il controllo e l’ho decapitato”

Claudio Borgarelli fu accusato di aver ucciso lo zio, Albano Crocco, lo scorso 11 ottobre. L’infermiere, indagato e accusato per omicidio colposo e occultamento di cadavere, ha confessato il delitto: “Abbiamo discusso per il sentiero, lui mi ha insultato e sputato addosso. Io ho perso il controllo e non ho capito più nulla”.

Difeso dal suo avvocato, Antonio Rubino, ha poi aggiunto: “Volevo bene a mio zio, ero legatissimo a lui da quando ero piccolo. La vicenda del sentiero, però, mi ha ossessionato, mi sentivo vittima di una ingiustizia”.