Concorso Esercito, 3500 posti liberi. Basta la licenzia media

Concorso Esercito, 3500 posti liberi. Basta la licenzia media

Roma. Il Ministero della Difesa ha pubblicato il 3° bando concorso esercito 2016 per VFP 1. Si tratta di un’importante opportunità per i giovani, visto che i posti messi a concorso sono 3500 suddivisi in due blocchi: il primo prevede un’incorporazione di 1750 volontari a settembre, il secondo nel mese di dicembre con altrettanti 1750 posti. Per partecipare al primo blocco, la domanda va presentata dal 2 al 31 maggio (per i nati dal 31/05/1991 al 31/05/1998), mentre per partecipare alla seconda tranche la candidatura va inoltra dal 5 luglio al 3 agosto (per i nati dal 3/08/1991 al 3/08/1998). Ma vediamo più nel dettaglio i requisiti per partecipare al concorso esercito e come presentare domanda.

Concorso esercito VFP 1: requisiti e domanda

Tra i requisiti principali del concorso esercito per VFP 1, vi segnaliamo che bisogna essere in possesso della licenza media. Per gli ulteriori dettagli, vi invitiamo alla lettura del bando, consultabile sul sito del Ministero della Difesa alla sezione ‘Concorsi on line’. La domanda va presentata esclusivamente online registrandovi o accedendo con le vostre credenziali, acquisite tramite la procedura informatica, sul sito sopra citato. Tre le modalità previste per svolgere la procedura guidata di accreditamento, ovvero il candidato dovrà indicare:

  • l’indirizzo mail, il proprio numero di cellulare e gli estremi di un documento in corso di validità;
  • mediante smart card e credenziali della propria firma digitale;
  • attraverso CIE, CNS e tessera di riconoscimento elettronica.

Prima di eseguire la registrazione, si raccomanda di leggere attentamente la guida, in quanto i programmi non consigliati o non previsti potrebbero determinare la mancata acquisizione dei dati. Seguita la procedura guidata di accreditamento, vi verranno inviate le credenziali per accedere alla vostra area. In questo modo potrete candidarvi al concorso pubblico di vostro interesse. In caso di avaria del sistema informatico sarà prevista una proroga, mentre se il ripristino dovesse richiedere più tempo verrà pubblicato un avviso sul sito per indicare le determinazioni adottate a riguardo.

Prove e sviluppo carriera

Il concorso esercito 2016 prevede prove di efficienza fisica e accertamenti psico-fisici attitudinali. Nell’allegato A vengono dettagliatamente specificate le prove di efficienza fisica che consistono in una simulazione di:

  • sollevamento bomba da mortaio da 120 mm (solo uomo);
  • armamento Browning 12,7 mm (uomo e donna);
  • trascinamento di un ferito (uomo e donna);
  • corsa piana di 2000 metri (il tempo massimo per l’uomo è di 10 minuti, per le donne di 11).

Per lo sviluppo carriera, i vincitori del concorso esercito VFP 1 potranno accedere successivamente alle procedure di reclutamento per VFP 4. Inoltre, i titoli e le specializzazioni conseguite durante il servizio militare costituiscono titolo valutabile.

Fonte: Blastingnews.com