Concorso ATA 2017, bandi e scadenze per singole regioni

Concorso ATA 2017, bandi e scadenze per singole regioni

Oggi scade l’ultimo giorno utile imposto ai singoli Uffici Scolastici Regionali per la pubblicazione dei bandi relativi all’assunzione di 10294 persone del personale ATA (bidelli, infermieri, cuochi, assistenti scolastici). Come già abbiamo anticipato qualche giorno fa, la prima “infornata” riguarda tutti coloro che sono già iscritti nelle relative graduatorie e abbiano almeno 24 mesi di servizio, mentre la seconda parte del bando scatterà in estate per i neoiscritti.

Gli U.S.R. alla spicciolata stanno procedendo alla pubblicazione dei bandi per l’indizione dei concorsi per titoli per l’accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili professionali dell’area A e B del personale ATA. Entro il 20 marzo dovranno essere trasmessi i seguenti modelli:

  • allegato B1: domanda di inserimento nelle graduatorie permanenti per l’a.s. 2017/2018
  • allegato B2: domanda di aggiornamento delle gratuatorie per l’a.s. 2017/2018
  • allegato F: modello per la rinuncia all’attribuzione di rapporti di lavoro a tempo determinato per l’a.s. 2017/18
  • allegato H: domanda per l’attribuzione della priorità nella scelta della sede per l’anno scolastico 2017/2018.

I modelli di domanda allegati B1, B2, F e H devono essere inviati modalità tradizionale mediante raccomandata A/R, consegnati a mano o mediante PEC, all’Ambito Territoriale della provincia d’interesse entro i termini previsti dal relativo bando. Per il personale che intende usufruire dei benefici dell’art. 21 e dell’art. 33, commi 5, 6 e 7 della legge n. 104/1992 è prevista la compilazione di un apposito Allegato H, integrativo e non sostitutivo della dichiarazione a tal fine resa dal candidato nei moduli domanda B1 e B2.

 In un secondo momento sarà invece necessario trasmettere telematicamente, mediante il sito istanze on-line, il modello di domanda allegato G di scelta delle sedi delle istituzioni scolastiche. Prima sarà necessario iscriversi a Istanze Online. Non è necessario per l’allegato G inviare il modello cartaceo in formato pdf prodotto dall’applicazione in quanto l’Ufficio territoriale destinatario lo riceverà automaticamente al momento dell’inoltro.

Vediamo i bandi pubblicati nelle singole regioni ad oggi con le scadenze relative alla presentazione delle domande individuali: