Concerto neomelodico blocca la strada. “Spesso dimostrazione di forza dei clan”

Concerto neomelodico blocca la strada. “Spesso dimostrazione di forza dei clan”

Napoli. Un intero rione “assordato” dalla musica neomelodica e con le strade bloccate. E’ quanto successo domenica sera in via Leopardi, a Fuorigrotta. Traffico in tilt e residenti infuriati dal baccano che hanno dovuto sopportare. Inutili i tentativi di protesta. Il concertone è andato avanti per ore e la situazione è tornata alla normalità solo quando si è conclusa la performance musicale.

“Il problema dell’inquinamento acustico sta diventando insostenibile in molte zone della Campania e di certo non aiutano certi comportamenti irresponsabili e incivili che aumentano i rumori molesti”. Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza, denunciando l’abitudine, sempre più radicata, di bloccare la circolazione e di assordare residenti e passanti con concerti neomelodici più o meno organizzati come quello organizzato domenica sera in via Leopardi.

“Il fenomeno è sempre più diffuso e, spesso, questi concerti vengono usati come dimostrazione di forza da parte di famiglie legate, direttamente o indirettamente, ai clan della camorra dominanti in quei quartieri” ha aggiunto Borrelli per il quale “per questo motivo è necessario che le forze dell’ordine comincino a controllare le iniziative autorizzate e impedire quelle che, invece, non hanno alcuna autorizzazione”. Il consigliere regionale dal suo profilo facebook l’ha poi definita “una cafonata illegale e fastidiosa, inaccettabile.”

IL VIDEO: