Come fare albero di Natale, addobbi e decorazioni natalizie 2016

Come fare albero di Natale, addobbi e decorazioni natalizie 2016

Oggi 8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione, in casa, tantissimi italiani stanno allestendo l’albero di Natale, che ci farà compagnia per tutte le festività natalizie fino al 6 gennaio. Ma come decorare il proprio albero di Natale? E quali sono gli addobbi e le decorazioni natalizie 2016, anche fai-da-te? Cominciamo con una premessa importante: bisogna decorare l’albero di Natale in maniera uniforme, gli addobbi natalizi devono essere distribuiti su tutti i lati dell’albero a prescindere dalla visuale.

  • Le luci

La decorazione natalizia per eccellenza sul proprio albero di Natale da fare sono le luci. Prendiamo in considerazione il classico “filo di luci”:  avvolgetelo (possibilmente acceso) in senso orario attorno l’albero di Natale partendo dall’interno dell’albero fino all’esterno. In questo modo quando dovrete togliere le decorazioni, sarà più facile trovare il senso e “il capo” del filo di luci.

  • Posizionare gli addobbi all’interno dell’albero di Natale

Sistemate le decorazioni luminose, vi dovete senz’altro dedicare ad addobbare l’interno dell’albero di Natale ma con addobbi natalizi disponendoli in questo modo:

  1. gli addobbi piccoli in alto
  2. gli addobbi di media grandenzza a metà albero
  3. gli addobbi grandi in basso

Posizionando in questo modo le decorazioni si darà un senso di pienezza all’albero ma attenzione, conservate le decorazioni più particolari o che volete mettere in risalto. Questi addobbi andranno posizionati sulle punte delle estremità dei rami, in evidenza insomma.

  • Posizionare gli addobbi sui rami

Dopo aver provveduto a decorare l’interno dell’albero di Natale adesso potete concentrarvi “sull’esterno”, vale a dire,  sulle estremità dei rami dell’albero. Qui potete posizionare tutti i vostri addobbi natalizi di piccole dimensioni ma soprattutto preferiti o di particolare valore. Ad esempio palline di Natale da collezione, dipinte a mano o semplicemente quelle a voi più care. Insieme alle palline di Natale perché non puntare anche su addobbi natalizi particolari come la frutta secca. Di grande effetto sono le stalattiti che enfatizzeranno la verticalità dell’albero e daranno all’albero un look chic.

  • Addobbare con fantasia

Una volta posizionate tutte le palline di Natale, come decorare ancora il proprio albero di Natale? Decorate l’albero con collane, fili d’argento, neve finta e altre decorazioni di questo genere. Potete avvolgerle attorno i rami oppure farle cascare dall’alto dell’albero. Per chi ama cose naturali, bastano fette d’arancia  e stecche di cannella legate tra loro con spago o nastrino per avere qualcosa di speciale, che addirittura emani un bel profumo nell’aria. Un’altra idea sono le classiche pigne dipinte: possiamo tingerle completamente d’oro, oppure sporcarle con una vernice bianca soltanto sulle punte per simulare la neve.

Si possono creare altri addobbi grazie al riciclo fai-da-te. Tanto per fare qualche esempio: pacchetti regalo con i rotoli di carta igienica schiacciati sui lati, rivestiti di carta colorata e legati con spago. Volendo, ci possiamo inserire all’interno dei cioccolatini per i bambini. Utilizzando le capsule del caffè, invece, basta svuotarle completamente e legarle con dei nastri colorati a testa in giù, per farle diventare delle campanelle. Addirittura vecchie lampadine possono diventare splendide palline per l’albero, ma è bene decorarle in qualche modo sfruttando tutta la propria creatività, magari facendosi aiutare dai piccoli di casa.

  • Posizionare il puntale

Che sia una stella o un puntale tradizionale, una volta che avete decorato la cima dell’albero di Natale è fatta, siete pronti a festeggiare il Natale e a godere della splendida atmosfera che vi regalerà il vostro albero di Natale.

Alternative agli alberi di Natale classici

  • Alternativa 1/ L’albero minimal alla parete. Con legnetti di lunghezze diverse, dal più lungo, in basso, al più corto, in alto, da colorare di bianco o al natural, tenuti assieme da una corda si può creare un albero originale da appendere al muro.
  • Alternativa 2/ L’albero naturale in vaso. Basta recidere qualche ramo di pino o abete e scegliere un bel vaso in vetro, per realizzare un albero di Natale semplice e d’effetto, da poggiare su un mobile basso e addobbare con un mix di decorazioni o con palline monocromatiche, per uno stile più ricercato.
  • Alternativa 3/ L’albero sticker per i bambini. È un adesivo composto dalla somma di scritte colorate di buon augurio che si può sulla parete o su un’altra superficie come lo specchio o la porta. Si può anche aggiungere un filo di luci intorno.

ADDOBBI NATALIZI PER LA CASA

Spesa pari a zero e risultato da fare invidia con gli addobbi naturali. Optando per pigne, rami d’abete e bacche rosse selvatiche, è possibile creare una ghirlanda tipica natalizia. Se si vuole impreziosirla, basta aggiungerci qualche fiocchetto di raso rosso o dorato. Perfette anche le foglie secche e i ricci di castagna per adornare le ghirlande, sempre attorno a rami intrecciati tra loro a forma di cerchio. Gli stessi materiali possono essere anche utilizzati per dei centrotavola con candele.

Chi ha un camino nella propria abitazione, con le sue mani può fare delle calze in feltro, molto semplici da realizzare e facilmente personalizzabili per ciascun componente della famiglia, magari scrivendoci addirittura il nome. Non si possono poi non citare i biscotti al pan di zenzero, un classico della tradizione nordica che, volendo, possiamo appendere all’abete. Inoltre grazie ai vecchi barattoli di vetro c’è la possibilità di creare delle suggestive composizioni, inserendo al loro interno candele, rametti o frutta secca, adornando il tutto con nastro rosso oppure glitter dorato.

VEDIAMO UN VIDEO TUTORIAL