Colpi di mitra contro la caserma dei carabinieri, presidio a Secondigliano con De Luca

Colpi di mitra contro la caserma dei carabinieri, presidio a Secondigliano con De Luca

Secondigliano. Un atto grave. Una fida lanciata allo Stato in un modo mai visto prima nell’area nord di Napoli da ormai troppo tempo segnata dalla guerra tra clan. Stanotte infatti la caserma dei carabinieri di Secondigliano è stata colpita da diversi colpi di mitra che hanno danneggiato la facciata ed anche alcuni veicoli in sosta.

Il generale De Vita ha invitato i responsabili, giovanissimi a quanto pare, a “deporre le armi, la vita non è un videogioco”. Questo pomeriggio è stato organizzato un presidio di legalità da parte del Pd al quale partecipa anche il presidente della Regione, Vincenzo De Luca. “Insieme al presidente De Luca siamo stati a portare la nostra solidarietà ai carabinieri di Secondigliano. – dicono dal Pd di Napoli – Ora a piedi ed a testa alta al corso Italia per incontrare i cittadini e dire che lo Stato c’è”.

Solidarietà è arrivata anche dal ministero della Difesa, Roberta Pinotti. “Al fianco dei Carabinieri di Secondigliano minacciati da colpi di mitra. – ha scritto l’esponente del Governo su twitter – Il nostro impegno è più forte della paura”.