Clan Mallardo, processo a Vincenzo D’Alterio “o’ malato”: si attendono le richieste di condanna

Clan Mallardo, processo a Vincenzo D’Alterio “o’ malato”: si attendono le richieste di condanna

Erano attese per oggi le richieste di condanna del pubblico ministero nel processo che vede tra gli imputati Vincenzo D’Alterio e il medico dell’asl Gennaro Perrino.
Ma sono state rinviate. Questa mattina il pm avrebbe dovuto fare le richieste di condanna per gli imputati che come D’alterio hanno scelto il rito abbreviato ma la discussione si è protratta oltre il previsto.

 

Il pubblico ministero Maria Cristina Ribera oggi in aula ha definito Vincenzo D’Alterio anche detto “o’ malato” il reggente della cosca e ha illustrato tutti i motivi dell’ordinanza che portarono agli arresti.

 

Nell’operazione denominata “Big sick” finirono in manette diversi affiliati. Tra questi anche il dottor Perrino che finì in carcere perché secondo le indagini della Finanza, emetteva false attestazioni nei confronti di Vincenzo D’Alterio “propedeutiche – scrivevano nel provvedimento – al riconoscimento della infermità mentale, che gli hanno consentito l’ottenimento non solo dei benefici carcerari ma anche di specifici emolumenti previdenziali”.