Clan Lo Russo, dure condanne per l’omicidio del boss Esposito della Sanità

Clan Lo Russo, dure condanne per l’omicidio del boss Esposito della Sanità

Un’altra batosta per il clan Lo Russo di Miano. La cosca dei “Capitoni” è sempre più in ginocchio soprattutto dopo i pentimenti ed in particolare quello del capoclan Carlo Lo Russo. Oggi sono arrivate dure condanne i killer ritenuti responsabili di un delitto eccellente della faida della Sanità.

Il Gup Alfano come riporta Il Mattino ha condannato Luigi Cutarelli e Ciro Perfetto all’ergastolo, come presunti responsabili dell’omicidio del boss Pietro Esposito detto Pierino ucciso alla Sanità a novembre del 2015. Per lo stesso delitto 16 anni a Carlo Lo Russo, bass pentito e mandante, 20 anni a Rosario De Stefano (presunto “specchiettista”), 12 anni ad Antonella De Musis. Accolte le richieste del pm antricamorra Enrica Parascandolo, magistrato del pool coordinato dall’aggiunto Filippo Beatrice.