Città Metropolitana, beffa al fotofinish. Dall’area nord soltanto 5 eletti: ecco chi sono

Città Metropolitana, beffa al fotofinish. Dall’area nord soltanto 5 eletti: ecco chi sono

Area nord. Un magro bottino per l’area nord della Provincia di Napoli. Gli eletti al consiglio della Città Metropolitana sono soltanto quattro. Unica consolazione è che Nicola Pirozzi risulta essere il più votato nella lista del Partito Democratico.

Salgono all’ex assise provinciale i giuglianesi Nicola Pirozzi (PD) e Rosario Ragosta (Forza Italia), da Melito Marco Ponticiello (Lista De Magistris) e Agostino Pentoriero (PD); da Qualiano infine Domenico Marrazzo (Lista De Magistris). Non ce la fanno per un soffio Diego D’Alterio (PD), Alfonso Sequino (Forza Italia) e Raffaele Cacciapuoti (Udc), in corsa fino all’ultimo momento dello spoglio.

Il consiglio metropolitano sarà distribuito in questo modo: 9 seggi alla lista del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, 7 al Partito Democratico, 5 a Forza italia, un solo seggio al Movimento Cinque Stelle, uno a Noi Sud e un altro a Napoli Popolare.

 

Nell’assise metropolitana a rappresentare gli arancioni ci saranno: David Lebro, Salvatore Pace, Francesco Iovino, Paolo Tozzi, Elena Coccia, Carmine Sgambati, Elpidio Capasso, Marco Ponticiello, Domenico Marrazzo. Il puteolano Paolo Tozzi entra in rappresentanza dei Verdi.

Il Partito Democratico ha conquistato sette scranni: Nicola Pirozzi, Giuseppe Jossa, Michele Maddaloni, Giuseppe Cirillo, Giuseppe Tito, Alessia Quaglietta, Agostino Pentoriero.

I cinque seggi di Forza italia saranno occupati da Felice Di Maiolo, Antonio Caiazzo, Francesco Cascone, Katia Iorio, Rosario Ragosta.

Entra nel consiglio della ex provincia per la prima volta il Movimento Cinque Stelle, Danilo Roberto Cascone. Il risultato del M5S è particolarmente interessante: a fronte dei 29 consiglieri grillini nei 92 Comuni della provincia, i voti sono stati 38, segno che anche altri nove amministratori hanno votato la lista 5 stelle.

Per Napoli Popolare entra il sindaco di Acerra Raffaele Lettieri. Dentro anche il sindaco di Palma Campania Vincenzo Carbone, in quota Noi Sud.