Ciro Scarciello chiude la salumeria: “Inizia l’ultima settimana di lavoro”

Ciro Scarciello chiude la salumeria: “Inizia l’ultima settimana di lavoro”

Napoli. La salumeria di Ciro Scarciello, nel pieno del quartiere Duchesca, chiuderà con la fine di questa settimana. Il salumiere, dopo il raid nel quartiere dello scorso 4 gennaio – che ferì 3 ragazzi senegalesi e, per errore, una bambina innocente di 10 anni – denunciò ai media le attività criminali che i clan svolgevano nella zona, ricevendo pressioni e minacce, fino alla distruzione del bancone del suo negozio.

A dare l’annuncio dell’imminente chiusura è lo stesso Scarciello sulla sua pagina Facebook. Il salumiere, infatti, scrive: “Inizia l’ultima settimana di un lavoro che mi ha dato immense gioie. Un velo di tristezza mi attanaglia ma la consapevolezza di aver preso una giusta decisione prende il sopravvento”. Subito dopo l’agguato camorristico alla Duchesca e le conseguenti parole di Scarciello, il salumiere vide i clienti diminuire, tanto che l’imprenditore Luigi Leonardi, anche lui minacciato dalla camorra per essersi rifiutato di pagare il pizzo, denunciando, nelle settimane successive organizzò eventi affinché Ciro non venisse dimenticato e lasciato da solo e affinché potesse continuare a vivere dignitosamente del suo lavoro. Proprio nel corso di una intervista, Scarciello aveva sentenziato: “Se chiudo perdiamo tutti”. Abbiamo perso, se non altro, una grandissima opportunità per dimostrare che le persone come Ciro superano di gran lunga quelle che sparano e cercano di prevalere sugli innocenti.