Choc a Mugnano, muore l’operaio Biagio Puzone dopo 4 giorni di agonia

Choc a Mugnano, muore l’operaio Biagio Puzone dopo 4 giorni di agonia

Giugliano. Non ce l’ha fatta, Biagio Puzone, imbianchino di professione, morto dopo 4 giorni di agonia al Cardarelli di Napoli.  Il 55enne è stato vittima di un incidente sul lavoro, all’Auchan di Mugnano.

L’uomo, dipendente di una ditta esterna impegnata in un lavoro di ristrutturazione in un negozio, è caduto mentre stava cambiando una lampadina, probabilmente colpito da un malore. E’ stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso di Giugliano per trauma cranico, poi trasferito al Cardarelli.

Sui fatti indagano i Carabinieri di Giugliano, guidati dal capitano De Lise. Ora bisognerà accertare se ci sono delle responsabilità nel decesso e quindi si tratta di una morte bianca o se è stata solo una fatalità.

Biagio Puzone era molto noto in città, fratello del consigliere Mimmo Puzone, padre di famiglia. Lascia una moglie e due figli, Giuseppe e Luca, con cui abitava in viale De Magistris. A breve sarà resa nota la data delle esequie.

Foto: archivio