Choc a Gomorra, nel film recita il figlio di un boss degli Scissionisti

Choc a Gomorra, nel film recita il figlio di un boss degli Scissionisti

Napoli. Poche battute, poche inquadrature che possono valere un momento di celebrità. Nella settima puntata di Gomorra, mentre il giovane boss emergente soprannominato “Il Principe”, distribuisce giocattoli ai ragazzini del rione, spunta lui. Il piccolo Neko.

«Piccerì, perché non ti pigli niente tu?». «‘E pallune so fernute… e le bambole non me piacciono…». Queste le battute pronunciate nei pochi minuti concessi al ragazzino.

Ma chi è Neko? Così come riporta Il Mattino, è Nicola Marino, 10 anni, figlio di Gaetano Marino Mckay, boss del clan degli Scissionisti di Secondigliano-Scampia, ucciso in un agguato a Terracina nel 2012. Lo zio è Genny Marino che insieme a Raffaele Amato (quello a cui si ispira il personaggio di Salvatore Conte nella serie) lanciò a sfida al clan Di Lauro. A quanto pare la realtà entra nella fiction.