Choc a Caserta: Raffaella Iodice morta dopo rapina in casa

Choc a Caserta: Raffaella Iodice morta dopo rapina in casa

Alla fine non ce l’ha fatta. Ha lottato per 18 giorni Raffaella Iodice, la docente in pensione che la notte tra il 9 e il 10 agosto subì una rapina in casa, in via Ferrarecce, zona residenziale di Caserta, e fu trovata riversa sul pavimento.

E la città è ancora sotto choc per quello che è accaduto all’anziana signora, 91 anni, che si è spenta nella giornata di ieri. A trovarla quella mattina fu la nipote, con un vasto ematoma, dovuto probabilmente a una caduta dalle scale, e infreddolita per aver passato tutta la notte sul pavimento. È probabile che la donna avesse scoperto i ladri e avesse provato a fermarli ingaggiando con loro una colluttazione. I malviventi sono riusciti a portare via il bottino senza resistenze.

La signora Raffaella era molto conosciuta e benvoluta in città. Una vita da insegnante prima di arrivare alla pensione e godersi la famiglia. Una vita tranquilla sconvolta tragicamente in una notte di agosto. Sul caso indaga la Questura di Caserta, che hanno già effettuato vari sopralluoghi nell’abitazione dove però sembra che i ladri non abbiano lasciato tracce del loro passaggio.