Chiede di spegnere la sigaretta, loro dicono di no e gli fanno una cosa terribile

Chiede di spegnere la sigaretta, loro dicono di no e gli fanno una cosa terribile

Roma. Gli chiede di spegnere la sigaretta sulla banchina della metro e così lo aggrediscono in due. È ricoverato in prognosi riservata al policlinico Umberto I di Roma il 37enne che nel pomeriggio di ieri è stato picchiato e ridotto in condizioni gravissime da due giovani all’interno della stazione Bologna della metropolitana B.

I due aggressori, un 27enne e un 25enne originari di Caserta, sono stati arrestati con l’accusa di tentato omicidio in concorso dalla polizia subito dopo l’aggressione.

Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine, l’uomo aveva chiesto ai due aggressori di non fumare sulla banchina. I due hanno risposto con calci e pugni fino a provocargli un’emorragia cerebrale ed è stato soccorso dal 118 e portato in ospedale in codice rosso. Riscontrati dal personale medico un trauma cranico, frattura alla scatola cranica ed emorragia cerebrale.