La malattia di Leone Di Lernia: il tumore che gli ha tolto la vita

La malattia di Leone Di Lernia: il tumore che gli ha tolto la vita

E’ venuto a mancare Leone Di Lernia, storico personaggio della canzone trash. Una perdita importante per il mondo dello spettacolo e la radio italiana. Ma chi era? Di cos’è morto il comico? E di quale malattia? A che età?

Età

Leone di Lernia è morto a 78 anni. Era ricoverato in un ospedale di Milano da venerdì 17 a seguito di un arresto cardiocircolatorio. La notizia del suo ricovero era stata diffusa il 23 febbraio e in segno di rispetto le trasmissioni radiofoniche de lo Zoo di 105 erano state sospese.

Dopo qualche giorno la situazione sembrava destinata a migliorare. Leone aveva telefonato a Pomeriggio 5, rivolgendosi così alla conduttrice Barbara D’Urso: “Pronto! Barbara! Sono Leone Di Lernia!”. E aveva scherzato: “Dovevo andare a giocare a pallone stamattina, e quindi dovevo uscire per forza dall’ospedale”.

L’annuncio

La notizia del decesso del cantante e comico è girata velocemente sui social. A darne l’annuncio è stato il figlio Davide con uno straziante post su Facebook che ha subito fatto il giro del web: “Riposa in pace, Leone. Un male incurabile l’ha portato via, ma non ha portato via il suo spirito che rimarrà nei nostri cuori. La famiglia Di Lernia ringrazia tutte le persone che l’hanno amato e i suoi fans. Grazie di essere esistito. Ti amo, Davide”.

La notizia è stata poi rilanciata immediatamente dalla pagina fan de lo Zoo di Radio 105. Un post scritto tra incredulità e affetto. “Sembra uno scherzo, uno dei mille fatti dallo Zoo, ma con il cuore spezzato, dobbiamo annunciare che Leone ci ha lasciato questa mattina! Riposa in pace fratello”.

Causa morte, malattia

A stroncare Leone Di Lernia è stato un cancro al fegato. Di questo è morto il comico trash pugliese. All’inizio c’era la massima riservatezza sulla sua malattia, ma alla fine la notizia è trapelata dagli ambienti medici e dalla cerchia dei suoi conoscenti. Leone combatteva da diversi mesi contro un tumore maligno. Nelle ultime settimane le sue condizioni si erano aggravate, aveva accusato un malore tanto da richiederne l’immediato ricovero. Quando la famiglia ha capito che per lui non c’era più niente da fare, è stato dimesso e portato nel suo letto. E’ spirato nella sua casa di Milano, ieri mattina, alle 12 e 40. La malattia ha avuto la meglio su di lui e l’ha strappato all’affetto dei suoi cari.

Chi è, biografia wikipedia

Umorista, cabarettista e cantante, Leone Di Lernia nasce a Trani nel 1938. Trasferitosi a Milano, ha lavorato a lungo come cantante e comico dialettale in varie televisioni locali. Negli anni novanta arrivò infine la popolarità a livello nazionale grazie alla partecipazione al programma radiofonico di Radio Monte Carlo Fausto Terenzi Show  e ai due dischi della serie “Barhouse” in cui ad essere reinterpretati nel suo solito mix di barese/italiano sono i successi da discoteca del momento. Nel 1999 inizia a collaborare come spalla comica al programma radiofonico Lo Zoo di 105 su Radio 105. Da allora fino ad oggi lavorerà per gli amici de Lo Zoo, come amava definirli lui.

Le canzoni e il giudizio della gente

Alcuni lo deridevano, altri lo disprezzavano. Ma Leone Di Lernia, con le sue canzoni e le sue parodie, ha fatto divertire generazioni di ragazzi e ragazze. I successi venivano trasformati in canzoni trash che strappavano un sorriso senza diventare volgari. Così Gypsy Woman diventava Ra-ra-ri, ra-ra, pesce fritto e baccalà, Bailando diventava Magnando, The Rhythm of the Night si trasformava in Te si mangiate la banana, All That She Wants in Cumbà Giuan e Pump Up the Jam in Uè paparul maccaron.