Cesa, maxi rissa per una partita di calcio. Qualcuno minaccia di sparare

Cesa, maxi rissa per una partita di calcio. Qualcuno minaccia di sparare

Una vicenda incredibile quella che è accaduta ieri sera a Cesa, comune dell’agro aversano confinante con la città normanna. Una maxi rissa scatenatasi nel corso di una partita di calcio a 5, dove due squadre del posto si stavano contendendo la finale di un torneo locale.

Una delle due squadre era in vantaggio e tutto sembrava tranquillo. Ma, a pochi minuti dalla fine, è arrivato il goal del pari, che ha fatto esplodere la rabbia di alcuni spettatori.

Delle persone che stavano assistendo all’incontro infatti si sono avvicinate ai membri della squadra che aveva appena pareggiato intimandogli di abbandonare il campo e dare forfait, permettendo all’altra compagine di aggiudicarsi il match a tavolino.

Al rifiuto di accogliere la poco invitante richiesta si è scatenato l’inferno. Questi pseudo tifosi hanno infatti forzato le recinzioni del campetto e sono entrati sul terreno di gioco. Qualcuno ha anche minacciato di sparare colpi di pistola.

A quel punto i presenti si sono fatti prendere dal panico, la squadra minacciata è stata costretta a scappare, e si è creato un fuggi fuggi generale. Ci sono voluti poi circa venti minuti per ripristinare un’atmosfera di normalità e un contesto di festa.