Cellole, rapina finita nel sangue: muore benzinaio 46enne

Cellole, rapina finita nel sangue: muore benzinaio 46enne

Rabbia e lacrime. Santa Maria Capua Vetere accoglie attonita la notizia della morte di Massimo Neiviller, 46 anni, rimasto ferito una settimana a in seguito ad una rapina nella pompa di benzina dove lavorava sull’Appia a Cellole.

Stanotte il cuore di Massimo, sottoposto a un delicato intervento chirurgico ha cessato di battere. Lascia una moglie e due bimbi piccoli per colpa di un gesto agghiacciante: Andreas Krebs lo ha ucciso con tre coltellate in una rapina.

Il tedesco, ora in carcere, ha agito a volto scoperto: lui conosceva Massimo perché aveva svolto qualche lavoretto per lui e così ha approfittato della sua fiducia per pugnalarlo a morte.