“Cavallo di ritorno”, in manette pluripregiudicato 39enne

  Ieri sera, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San 
Giuseppe Vesuviano, hanno arrestato il pluripregiudicato 39enne di Boscoreale Massimo Immobile in quanto ritenuto responsabile dei reati di tentata estorsione, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.
Ieri mattina, un 56enne napoletano era stato derubato della propria Volkswagen Golf in Via Madonna del Principio. Era bastato che la moglie si allontanasse un attimo dall’autovettura perché una persona salisse a bordo, mettesse in modo e sparisse nel nulla. Nell’autovettura la donna aveva lasciato la borsa con il suo cellulare ed il portafogli. Dopo nemmeno mezz’ora e a denuncia depositata presso l’Ufficio Prevenzione Generale, qualcuno aveva provato a chiamare sul numero di casa dei coniugi derubati. La richiesta era stata diretta: soldi in cambio della restituzione dell’autovettura.

Dopo una serie di telefonate ed una estenuante trattativa sul prezzo del riscatto, attestatosi a 1500 euro, l’uomo, dichiaratosi autore del furto, ha dato appuntamento per la restituzione all’uscita di Boscoreale della SS 268. Contattati su indicazione della Questura gli agenti del Commissariato San Giuseppe Vesuviano, con un poliziotto in auto fintosi il figlio, il 56enne si è recato sul luogo dell’appuntamento. Con un’altra telefonata il malvivente ha spostato l’incontro vicino al cimitero di Boscoreale. Lì arrivati i due sono stati raggiunti da Immobile che in sella ad un motociclo e con il casco integrale ha fatto loro cenno di seguirli. Appena si è fermato ed ha offerto la borsa della moglie del 56enne in cambio dei soldi, il poliziotto seduto al fianco della vittima con un balzo e dopo una colluttazione, è riuscito a bloccare l’estorsore. In pochi attimi sono arrivati gli altri poliziotti di San Giuseppe che hanno anche trovato l’autovettura parcheggiata non lontano dal luogo dell’appuntamento.

Dopo averlo portato in Commissariato ed identificato, i poliziotti hanno scoperto che il 39enne era sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza.

L’autovettura è stata pertanto restituita al proprietario e Massimo Immobile arrestato e subito condotto alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.