Catania, Simone Trubia muore a Etnaland stroncato da un infarto

Catania, Simone Trubia muore a Etnaland stroncato da un infarto

Doveva essere una giornata di festa e relax e  invece si è trasformata in tragedia. Un giovane di 22 anni, Simone Trubia, è deceduto ieri nel parco divertimenti di Etnaland, a Belpasso (Catania), stroncato daun malore improvviso.

Il giovane soffriva di una grave cardiopatia ed era in attesa di subire un intervento e pare avesse ingerito dei farmaci proprio perché non si stentiva tanto beneMa fino ad oggi non aveva avuto eventi cardiaci che potessero far presagire la tragedia. Sono intervenuti sia il magistrato di turno che le forze dell’ordine per accertare le cause del decesso, che comunque sono quasi certamente considerate naturali e sarebbero totalmente escluse responsabilità da parte del parco giochi. La fidanzata ha confermato che il giovane aveva ingerito alcune medicine.

Simone Trubia era arrivato ad Etnaland all’apertura dell’impianto, intorno alle 10, in compagnia come detto della fidanzata di alcuni amici. Dopo appena un quarto d’ora, ha iniziato a sentirsi male. Immediato l’intervento dei due medici in servizio nella struttura, i quali più volte hanno tentato di rianimarlo ma purtroppo il ragazzo dopo circa 90 minuti ha smesso di respirare.

A Etnaland è atterrato anche l’elisoccorso con un medico rianimatore a bordo ma per il giovane Simone non c’è stato nulla da fare: il suo cuore non ce l’ha fatta e ha cessato di battere.  Il cadavere di Simone Trubia è stato trasferito presso l’obitorio dell’ospedale Garibaldi di Catania, dove poi sono arrivati da Gela anche i parenti della vittima sconvolti dalla notizia appresa nel primissimo pomeriggio.