Castel Volturno, meningite e tubercolosi al Pineta Grande. E’ allarme

Castel Volturno, meningite e tubercolosi al Pineta Grande. E’ allarme

Un altro caso di meningite al pronto soccorso di Pineta Grande, a Castel Volturno. In più, un caso di tubercolosi. Due pazienti, entrambi italiani, come riporta il Mattino, sono stati ricoverati d’urgenza.

Il primo è un 70enne e vera in condizioni molto gravi. Il secondo è un 44enne già affetto da HIV. Dopo le analisi, entrambi sono stati trasferiti all’ospedale Cotugno di Napoli, dove i sanitari hanno confermato i referti medici dei colleghi di Castel Volturno e hanno avviato i protocolli terapeutici del caso.

In fin di vita il 70enne. La sua infezione è quella che in questi giorni sta scatenando paure e ansie un po’ in tutto il territorio italiano per un improbabile contagio di massa. Rassicurazioni giungono dal primario del pronto soccorso di Pineta Grande, la dottoressa Adriana Conte, la quale fa sapere che il paziente è non affetto da meningite meningococcica, la più pericolosa, ma dalla pneumococcica.