Castelpagano, muore negli spogliatoi sotto gli occhi del fratello

Castelpagano, muore negli spogliatoi sotto gli occhi del fratello

Tragedia nel calcio a 5 regionale, un giocatore è deceduto davanti al fratello che gioca nella stessa squadra, a seguito di un arresto cardiocircolatorio mentre era in corso la partita del campionato C2 fra la Polisportiva Venafro e il Castelpagano, disputata sul campo campano, a Castelpagano, in provincia di Benevento, in una gara di recupero.

Roberto Borromeo, 42enne, giocatore della squadra molisana, ha accusato un malore nell’intervallo fra il primo e il secondo tempo, mentre era negli spogliatoi, e si è accasciato a terra. L’uomo stava disputando un incontro di Calcio a 5 tra la Polisportiva Venafro e Asd Virtus Castelpagano sul campo sportivo di Castelpagano quando all’improvviso, sembra durante l’intervento tra il primo e il secondo tempo di gioco si è accasciato ed ha perso i sensi sotto gli occhi degli altri compagni di squadra, compreso il fratello.

I presenti lo hanno immediatamente soccorso, mentre altri hanno chiamato aiuto. La telefonata concitata al 118, il trambusto, la paura, l’arrivo dell’autoambulanza e poi l’incredulità, la disperazione per una morte inattesa, improvvisa, senza un senso. Nonostante l’arrivo del personale sanitario poco dopo, infatti, il cuore di Roberto ha smesso per sempre di battere e i sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. L’arbitro ha sospeso la partita chiamandosubito la federazione e raccontando quanto era accaduto, in un clima di incredulità e sgomento che ha coinvolto anche il pubblico presente.

Toccante messaggio di cordoglio è apparso poche ore dopo la tragedia sulla pagina facebook della società sportiva. “L’intera società Asd Virtus Castelpagano è vicina al dolore dei familiari della vittima e della società venafrana.

Facebook