Castel Volturno, scoperto laboratorio di dolci tra carcasse ed escrementi

Castel Volturno, scoperto laboratorio di dolci tra carcasse ed escrementi

La Polizia di Stato di Caserta ha sequestrato dolci natalizi pronti per la vendita prodotti e conservati tra carcasse ed escrementi. E’ accaduto nel pomeriggio di ieri a Pescopagano di Castel Volturno, nel corso di un’attività di rintraccio di soggetti in possesso di documenti falsi, gli agenti della Sezione Polizia Stradale di Caserta – Distaccamento di Capua, hanno individuato un laboratorio abusivo di pasticceria.

Oltre a 30 kg di rococò già prodotti e pronti per essere distribuiti il mattino seguente a numerosi negozi della provincia, sono stati sottoposti a sequestro insieme alle uova, farina, canditi e altri prodotti connessi alla produzione di dolci natalizi. Il titolare dell’attività, A. D’A. 45enne, napoletano, è stato denunciato alla competente autorità giudiziaria per attività illecita ai sensi del “Pacchetto Igiene”, norma di recepimento di direttive europee, per l’esercizio abusivo dell’attività di produzione, trasformazione e distribuzione di alimenti.

Il controllo, proseguito all’interno del locale ha consentito di riscontrare diffuse situazioni di sporcizia e che la produzione dei dolci veniva realizzata senza rispettare le corrette condizioni igienico-sanitarie, a temperature non idonee, con attrezzatura arrugginita e in presenza di insetti, roditori e relativi escrementi, compreso un motore fuori bordo provento di ricettazione. Il locale e l’ intera produzione dolciaria sono stati sottoposti a sequestro penale, chiedendo all’Autorità sanitaria l’inibizione all’uso dell’intera linea di lavorazione dell’azienda stessa fino all’adeguamento ai regolari criteri igienici.