Castel Volturno, infettato da morso di topo rischia l’amputazione della gamba: lui scappa

Castel Volturno, infettato da morso di topo rischia l’amputazione della gamba: lui scappa

Era giunto all’ospedale Pineta Grande di Castel Volturno in preda a febbre e dolori. Ai medici aveva raccontato di aver subito l’amputazione di tre dita del piede per un’infezione contratta a seguito del morso di uno o più topi. Di fronte però alla possibilità di vedersi amputata la gamba, l’uomo, un extracomunitario di 35 anni, senza essere visto, si è dato alla fuga abbandonando la struttura sanitaria.

Le forze dell’ordine hanno attivato subito le ricerche. A quanto pare, il 35enne vive in una baracca sulla Domitiana, in condizioni igienico-sanitarie preoccupanti, a contatto con ratti e insetti di ogni tipo. Proprio il contatto con i topi gli avrebbe provocato una seria infezione batterica.

Soccorso da alcuni connazionali e trasportato al pronto soccorso, il suo quadro clinico è apparso subito critico, al punto che il personale medico gli ha prospettato la necessità di un’operazione urgente di amputazione dell’arto inferiore per evitare l’estendersi ad altre parti del corpo dell’infenzione. Secondo quanto riporta Edizionecaserta.it, se non prontamente curato, rischierebbe persino la vita.