Casoria, schiacciato tra due compattatori. Secondo operaio morto dopo Basile

Casoria, schiacciato tra due compattatori. Secondo operaio morto dopo Basile

Morto un altro operaio della ditta “Casoria Ambientale”.  Il paese piange il 52enne Antonio Ferrara, impiegato presso la stessa ditta di Stefano Basile, morto anche lui sul lavoro il 27 ottobre scorso in circostanze molto simili.

La vittima è stata portata nell’ospedale Villa dei Fiori di Acerra, dove è deceduto per lesioni conseguenti a incidente sul lavoro accaduto a Arpino di Casoria, dopo essere stato schiacciato tra due compattori.  Sul posto sono subito giunti i Carabinieri della stazione di Casoria che cercheranno di ricostruire la dinamica di questo ennesimo, e assurdo, incidente.