Casoria, operaio schiacciato tra due camion. Oggi i funerali

Casoria, operaio schiacciato tra due camion. Oggi i funerali

Città di Casoria in lutto per la morte di Antonio Ferrara, l’operaio della “Casoria Ambiente” di 52enne morto tragicamente dopo essere rimasto schiacciato tra due autocompattatori della nettezza urbana venerdì scorso. Il sindaco, Pasquale Fuccio, ha dichiarato per oggi il lutto cittadino. In occasione delle esequie, tantissimi negozi terranno le serrande abbassate durante il passaggio del corteo funebre.

I funerali si terranno oggi presso la Basilica di San Mauro. Attesa grande partecipazione per l’ultimo saluto al 52enne. Ancora incerta la dinamica dell’incidente, su cui indagano i Carabinieri della locale Compagnia. A quanto pare, l’autocompattatore su cui viaggiava aggrappato Ferrara, è stato tamponato da un altro camion durante l’attività di raccolta. Ferito, l’operaio è stato trasportato d’urgenza all’ospedale ma per lui non c’è stato niente da fare.

Ferrara risiedeva a Casoria con la famiglia ma era originario del quartiere di Secondigliano, a Napoli. Era considerato un onesto lavoratore ed era ben voluto da tutti. La sua scomparsa ha lasciato l’intera comunità casoriana sotto choc. Si tratta del secondo caso di operaio della “Casoria Ambiente” morto in un incidente sul lavoro dopo la morte di Stefano Basile avvenuta la scorso ottobre in circostanze simili.