Casoria, muore investito dal camion dei rifiuti. Stefano lascia moglie e figlie

Casoria, muore investito dal camion dei rifiuti. Stefano lascia moglie e figlie

Casoria. Tragedia in via Bari. Come riporta Il Mattino, Stefano Basile, 53 anni, è morto investito d un autocompattatore che stava facendo un’operazione in retromarcia.

Stefano era lui stesso dipendente della ditta Casoria-Ambiente, che raccoglie i rifiuti urbani nella città a nord di Napoli. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, addetto all’autocompattatore, è stato investito dall’ automezzo.

Diversi i testimoni che hanno assistito al drammatico investimento in via Bari. I primi soccorsi gli sono stati prestati dai colleghi di lavoro, ma per l’operaio non c’è stato nulla da fare. E’ deceduto sul colpo.

Stefano lascia moglie e due figli.  Era molto conosciuto in città come onesto lavoratore e padre di famiglia. Dolore e incredulità per la sua morte anche sui social network: “Grande uomo. Ti vedevo tutte le mattine a spazzare…mi dispiace un molto bravissima persona…riposa in pace…” scrive Tommaso.   “Non ci posso pensare… un grand uomo….” commenta invece Carmela.